Dentino Curioso




Ormai è normalissimo sapere quanto sia importante prenderci cura dei nostri denti, e quanto per esempio un mal di denti possa diventare una propria e vera tortura. Sicuramente pensi che non ci sia poi tanto da sapere sui denti, ma scoprirai che non sono semplicemente una parte del corpo destinata solo a farci mangiare.

Oggi andiamo a conoscere alcune curiosità che siamo certi che ti faranno aprire la mente:

Banche dentali

CI sono banche di sangue e anche di sperma, ma anche di denti. In Norvegia i bambini possono donare i propri denti da latte per aiutare la scienza e ricerca.

Questi denti, insieme ad un campione di sangue o urina della mamma, servono a capire come i fattori inquinanti possono affettare la salute di mamme e figli. Questa banca ormai conta con più di 100mila donatori.

Denti Tatuati

Ogni centimetro della pelle può essere tatuato, incluse le gengive. Ma anche i denti possono essere tatuati. I tattoo vengono collocati sulla corona e non hanno uno scopo soltanto estetico.

Seppur il disegno che verrà immortalato sul dente viene scelto da ogni paziente, questo viene disegnato con particolari liquidi che hanno una funzione antibatterica, dunque aiutano ad evitare la carie.

Inoltre con l’aiuto di mini elettrodi possono trasmettere quale tipologia di batterio sta attaccando la bocca, rendendo così il lavoro del dentista molto più mirato e facile.

Il dente di Budda

 

Se i cristiani hanno le reliquie sante, i buddisti hanno come oggetto santo un dente dello stesso Budda.

Questo dente è esposto nella città di Kandy Sri Lanka, in un tempio che stranamente si chiama Tempio del Dente. Nell’antichità questo dente veniva passato da Re a Re, in quanto simboleggiava il potere.

 

Dente di john Lennon

 

Il leader dei beatles ne ha fatte di tutti i colori, ma non credo che avesse mai pensato che i suoi denti sarebbero diventati in futuro oggetto da collezione. Si tratta di un molare con carie che lo stesso John Lennon diede alla figlia della donna delle pulizie che amava la band.

Al giorno d’oggi dopo la morte di Lennon, quello stesso dente ha un nuovo proprietario; un dentista che lo pagò

Hoy, con John Lennon ya fallecido, ese diente tiene un nuevo dueño: Un dentista pagó  30mila dollari. La cosa strana è che fu acquistato non per essere esposto in mostra ma bensì per poter estrarre il DNA e un giorno clonare la rockstar.

 

Apparecchi falsi in Asia

 

Al mondo sono veramente pochi i bambini che possono dire di essere felici quando sono costretti a portare apparecchi per correggere eventuali difetti nella loro dentatura, tuttavia in paesi come la Thailandia hanno un costo talmente elevato che portarli è sinonimo di ricchezza e benessere.

Infatti i ragazzi thailandesi usano apparecchi con il fine soltanto estetico, con colori diversi e anche disegni dei personaggi che più gli piacciono. Questo ha portato anche ad una maggior diffusa infezione per colpa di questi apparecchi e ortodonzie.

Attori che adeguano anche i denti

Nel club di lotta, il personaggio interpretato dal Brad Pitt perde diversi denti per colpa di un pugno al volto. Lo stesso attore per rendere la scena più credibile ha deciso di far rimuovere diversi suoi denti, per poi rimpiazzarli con denti falsi.

Altre figure hanno fatto lo stesso; il tutto per rendere i propri personaggi più credibili.

Uomo con un dente nel naso

Di solito i denti nascono e si sviluppano all’interno della bocca. Più del 3% della popolazione mondiale ha denti di “TROPPO” in altre zone del corpo.

Questo dente fuori posto è raramente scoperto, tuttavia in un caso particolare di un uomo che soffriva frequentemente di perdita di sangue dal naso si scoprì che la causa era un dente situato sulle narici sinistra.

Denti e cecità

 

Sembra una cosa più inventata che reale, ma è proprio vero. C’è una tecnica che utilizza i denti per far recuperare la vista a persone che l’hanno persa.

Si estrae un dente canino dalla bocca, dopodichè di realizza un piccolo foro per situare lì la lente. Il dente poi viene reinserito nella bocca, unendolo con la guancia, in maniera che crei nuovi vasi sanguinei e tessuto nervoso.

Questo dente viene di nuovo tolto e viene impiantato nel globo oculare.

È un tipo di intervento rarissimo ma che tuttavia è stato portato a termine in forma positiva.

L’uomo con più di 200 denti

Un giovane adulto, quando finisce di sviluppare la propria dentatura ha 32 denti in tutto. In casi rari possono essere qualcuno in più, così come è successo ad un ragazzo minorenne dell’india.

 

In questo caso il ragazzo soffriva di grandi dolori sul lato destro della mandibola, che presentava anche un quadro di infiammazione acuto. All’ora dell’intervento i chirurghi hanno scoperto che a causare questa sintomatologia erano stati più di 200 denti nascosti in quella zona.

Questa condizione è stata causata da un tumore di tipo benigno nella mandibola, che prende il nome di odontoma. Una volta tolto il tumore e anche i denti in eccesso il ragazzo ha potuto riprendere la sua vita normale. Con questo caso si è stabilito un nuovo record, il primo era di soltanto 37.

Lo spazzolino

Il primo oggetto che assomigliasse allo spazzolino odierno è stato trovato laddove sorgeva l’antico Egitto. Si tratta di uno strumento realizzato con pezzetti di legno che avevano lo scopo di pulire i denti.

Altri casi sono stati ritrovati in Cina, questi però un po’ più soffisticati poiché realizzati con un manico in bambù e spazzole con peli di cinghiale.

 

Fatina dei denti in Spagna

In molte parti del mondo abbiamo la fatica dei denti, ovvero colei che se i bimbi lasciano sotto il cuscino il dentino lo prende e in cambio lascia a sua volta una moneta.

Tuttavia nei Paesi che parlano la lingua spagnola vi è un’altra storia. Infatti i denti vengono portati via da un topolino di nome Perez.

La storia nacque nel 1894 quando il Re di Spagna per festeggiare che a suo figlio gli era caduto il primo dente incaricò a Luis Coloma che scrivesse una storia sulla fine che fanno i denti. Inutile dire che la storia prese sempre più piede tra i bambini spagnoli fino a diventare una vera e propria tradizione.

Lascia un Commento